fbpx

La stampa 3D e l’innovazione tecnologica

stampa 3d

innovazione di ikkoyeah

Condividi su


Breve riassunto Con la crescente domanda di respiratori e dispositivi di protezione, la stampa 3D è tornata ad essere una delle tecnologie più richieste del momento. .


Dopo il boom di visibilità iniziale la stampa 3D è stata a lungo in sordina. Con la crescente domanda di respiratori e visori protettivi e la diminuzione dell’offerta, la stampa 3D è tornata alla ribalta ed è un classico esempio di innovazione tecnologica.

Cosa vuol dire innovare?

Idea - Photo by Karla Vidal on Unsplash
Idea – Photo by Karla Vidal on Unsplash

Innovare significa trovare nuovi modi di progettare ed utilizzare tecniche e beni. Innovazione si può quindi definire un sinonimo di cambiamento, di nuove tecniche, di guardare un concetto da un’altra prospettiva.

Vediamo un semplice esempio: pensate a quante carte fedeltà abbiamo nel nostro portafoglio. Un’idea innovativa per risolvere questo problema è stata quella di creare un’App in grado di salvare il codice a barra di ognuna, liberando finalmente il nostro portafoglio.

I respiratori adattati grazie alla stampa 3D

Con la crescente domanda di respiratori e dispositivi di protezione, la stampa 3D è tornata ad essere una delle tecnologie più richieste del momento.

Grazie alle stampanti 3D è possibile creare nuovi dispositivi di protezione o adattare delle maschere da snorkeling per utilizzarle come respiratori. Aziende private e comunità open source sono scese in campo per sviluppare molti progetti:

La maschera protettiva stampata in 3D

Maschera in TPU dell'azienda ELMEC 3D
Maschera in TPU dell’azienda ELMEC 3D

Un primo esempio è quello dell’azienda varesotta Elmec 3D, che ha sviluppato maschera in poliuretano termoplastico (Tpu). La maschera è già stata prodotta ed è in fase di test nel reparto di rianimazione nell’ospedale di Busto Arsizio.

L’azienda sta anche collaborando con le comunità Thinking Additive e FabLab Opendot per realizzare nuovi modelli di mascherine dotate di filtri antivirali.

Il respiratore con la maschera da snorkeling della Decathlon

La maschera da snorkeling convertita a respiratore
La maschera da snorkeling convertita a respiratore

Partendo dall’idea dell’ex primario di un ospedale di Brescia, il dott. Renato Favero, è stata stampata in 3D una valvola in grado di convertire la maschera da Snorkeling della Decathlon in un respiratore.

La creazione della valvola è stata possibile grazie all’azienda Issinova e la Decathlon che ha fornito il disegno CAD della maschera. Il progetto della valvola è stato rilasciato in modalità open source, quindi è accessibile ed utilizzabile da chiunque.


Condividi su